Il concetto di intelligenza sociale ed emotiva?

L'intelligenza emotiva è definita come:

 

"Un insieme di abilità emotive e sociali che influenzano il modo in cui percepiamo ed esprimiamo, sviluppiamo e manteniamo relazioni sociali, affrontiamo sfide e usiamo le informazioni emotive in modo efficace e significativo."

 

L'intelligenza emotiva (EI) come definito qui e applicata nell'Emotional Quotient Inventory (EQ-i 2.0) riflette il benessere generale e la capacità di avere successo nella vita.

 

Perché IE è importante?

Sebbene l'EI non sia l'unico predittore delle prestazioni umane e del potenziale di sviluppo, si è dimostrato un indicatore chiave in queste aree. L'intelligenza emotiva non è un fattore statico - al contrario, l'intelligenza emotiva di una persona può cambiare nel tempo e può essere sviluppata in aree mirate.

 

Sviluppo dei dipendenti

 

L'EQ-i 2.0 misura l'interazione tra una persona e l'ambiente in cui opera. Valutare l'intelligenza emotiva di un individuo può aiutare a stabilire la necessità di programmi e misure di sviluppo mirati. Questo, a sua volta, può comportare un aumento drammatico delle prestazioni della persona, l'interazione con gli altri e il potenziale di leadership. I potenziali di sviluppo identificati da EQ-i 2.0, insieme alle strategie mirate che fornisce, lo rendono uno strumento di sviluppo dei dipendenti molto efficace.

 

Reclutamento e conservazione

 

L'EQ-i 2.0 è versatile negli ambienti di lavoro e può essere utilizzato dai datori di lavoro - tramite risorse umane e consulenti, psicologi o professionisti certificati EQ-i 2.0 - come strumento di screening nelle assunzioni, che porta alla selezione di emotivamente intelligente, emotivamente sano, e i più probabili impiegati di successo. Integrato da altre fonti di informazione, come le interviste, l'EQ-i 2.0 può rendere il processo di reclutamento e selezione più affidabile ed efficiente. Un solido processo di reclutamento porta a tassi di ritenzione più elevati e a una riduzione del turnover che può comportare significativi risparmi sui costi, una migliore efficacia dei dipendenti e un aumento del morale. Nelle nostre vite quotidiane. EQ-i 2.0 segnala disturbi che portano l'individuo verso burnout, depressione opure fatica cronica.

Nella vita quotidiana

La competenza emotiva presuppone la conoscenza delle proprie e altrui emozioni e dell’abilità di comportamento, intesa come la capacità di gestire e regolare le proprie emozioni per affrontare le diverse situazioni che si propongono. Attraverso le abilità pratiche (skills) , l’individuo è in grado di intraprendere relazioni positive con gli altri e di favorire comportamenti socializzanti. Sviluppare competenze emotive significa favorire scambi comunicativi, capacità di problem-solving e stimolare il pensiero costruttivo. 

  • 4057345bcf57474b96976284050c00df
  • 6ea5b4a88f0b4f91945b40499aa0af00
  • RSS

Istituto d'Intelligenza Emotiva e Sociale